COAST to COAST ATTRAVERSANDO IL POLLINO | “turistico stradale”

/COAST to COAST ATTRAVERSANDO IL POLLINO | “turistico stradale”

COAST to COAST ATTRAVERSANDO IL POLLINO

Una tour su ottime strade asfaltate,  alla scoperta del territorio, da fare magari in coppia!

Una gita cucita addosso alla nostra terra, ricca di montagne, di cose da vedere di posti da scoprire e attorniata da ben due mari. Il Tirreno, con le sue spiagge rocciose, il mare caldo, il tramonto romantico col sole che dai monti va a dormire a mare, diventando una palla rossa e fiammeggiante che incanta anche gli spiriti più duri; e lo Jonio, il mare dove si cammina, con le spiagge sabbiose e bianche, il vento che rinfresca e l’alba sulla spiaggia. Chi ama l’uno e chi invece preferisce l’altro, è difficile scegliere, ma una volta fatto il tuo mare sarà per sempre!

Attraverseremo la Regione, in questa gita Coast to Coast che ci porterà alla scoperta di luoghi dal fascino antico, come Saracena, col suo centro storico fatto di un dedalo di viottoli di struttura islamica, a ricordarci la permanenza degli arabi, o l’agglomerato bizantino ben conservato di San Sosti, piccolo paesino Arbresche dove cultura e tradizioni si respirano in ogni sasso.

Andremo a chiedere amore al santo degli innamorati, nel Convento di San Valentino, a Belvedere, dove riposano le spoglie del cardinale più famoso del mondo e ci riposeremo con un tuffo nella tradizione culinaria calabrese nello splendido scenario dell’agriturismo L’arca a Belvedere paese, che domina il mare dall’alto.

Nel pomeriggio un bel bagno prima di rimetterci in cammino.  Alla scoperta della comunità Valdese, faremo una sosta Guardia Piemontese, nel paese che dista una quindicina di chilometri dalla sua marina.

Qui la strage che la comunità occitana ha subito da parte dei cristiano è ricordata nelle piazzette e nelle strade del borgo e poi via, verso l’altra costa, percorrendo la suggestiva Strada delle Terme, che collega il Tirreno allo Jonio, partendo dalle terme di Guardia Piemontese attraversando la Diga di Tarsia, fino alle Terme di Spezzano Albanese, strada obbligata per arrivare a Corigliano Calabro, il paese dalla storia importante, il paese degli agrumi, il paese dei pescatori.

Qui l’albergo diffuso ci permetterà di soggiornare non in un mero albergo, ma proprio nel centro storico, in appartamenti finemente riportati alla vita. Non può mancare la cena a base di pesce, a Schiavonea, nella trattoria di una famiglia di pescatori, che con i loro pescherecci affrontano il mare ogni giorno e portano il pescato nella pescheria e nella loro piccola trattoria. Da leccarsi i baffi.

La serata sarà piacevole nel paese, con i localini sparsi per il lungomare e il giorno dopo, rinfrancati da una bella colazione in terrazza, potremo goderci una giornata al mare, con pranzo al sacco, magari in uno dei tanti lidi. Infine, di nuovo in sella delle nostre moto, riprenderemo la via del ritorno completando il cerchio, passando da Villapiana.

ITINERARIO

Si parte alle 9.00 da Castrovillari

  • Saracena
  • Firmo
  • San Sosti
  • Sant’Agata d’Esaro
  • Belvedere
  • Diamante
  • Guardia Piemontese
  • Corigliano Calabro
  • Schiavonea
  • Villapiana

Si arriva a Castrovillari verso le 19.00

SOSTE PREVISTE LUNGO IL PERCORSO

Saracena: Grotta di San Michele Arcangelo, poco fuori dal centro abitato, i vicoli arabi del centro storico. E ci sono chiese a volontà. Il castello invece è oramai un rudere.

San Sosti: località Casilini per ammirare l’agglomerato bizantino.

Sant’Agata d’Esaro: Percorso attraverso il Passo dello Scalone, un valico (740 m) dell’Appennino meridionale punto di demarcazione fra e l’Appennino lucano e l’Appennino calabro.

Belvedere: convento di San Valentino, con la preghiera per un amore duraturo da scrivere nel registro degli ospiti accanto alle spoglie del Santo; giro nel centro storico, al castello normanno ricostruito dagli aragonesi, alla Chiesa del Crocifisso, che ci stupisce con l’imponente scultura lignea da cui trae il nome che campeggia sulla navata centrale, agriturismo L’Arca, per una sosta accogliente e saporita, bar Cipolla per il granitone doc.

Diamante o Marina di Belvedere: bagno refrigerante

Guardia Piemontese: un tuffo nella cultura Valdese

Corigliano Calabro: Il centro storico, l’albergo diffuso, il Castello Ducale, negli agrumeti (acquisto di frutta)

Schiavonea: cena alla trattoria La Sorgente, dove si mangia “il pesce che c’è”

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La quota di partecipazione è di: € 230 + € 15 di quota associativa (validità annuale)

COMPRENDE:

  • pranzo in agriturismo
  • cena a base di pesce
  • pernottamento (stanze doppie)
  • colazione
  • pranzo al sacco in spiaggia
  • guida
  • parcheggio custodito
  • gadget (stiker e maglietta)

Le stanze saranno disponibili fino al momento della partenza per deposito bagagli e servizi (una doccia dopo una giornata di enduro prima di mettersi in viaggio verso casa non ha prezzo).

Per partecipare a questo viaggio il gruppo deve essere costituito da min 5 e max 10 motociclisti.

La prenotazione di ogni singolo partecipante deve pervenire entro 10 giorni prima della data scelta, accompagnata da un acconto di € 50,00

PUNTI DI FORZA DELLE NOSTRE MOTOCAVALCATE

Uscite e motocavalcate di 1 o 2 giorni con cadenza quindicinale.
Ogni percorso è dotato di alternative hard, medium e soft, per venire incontro alle esigenze e alla preparazione sportiva di tutti i partecipanti.
Servizio di parcheggio custodito per mezzi, auto e carrelli per tutti i partecipanti.
Assicurazione di responsabilità civile dei soci ordinari e soci partecipanti ai tour.
Possibilità per tutti i soci di noleggiare l’attrezzatura per svolgere l’attività sportiva (moto specialistica KTM EXC, in regola con il codice della strada).

ENDURO POLLINO T-SHIRT

CONTATTACI